«Leggere vuol dire spogliarsi di intenzione e di ogni partito preso per essere pronti a cogliere una voce che si fa sentire quando meno ci si aspetta, una voce che viene non si sa da dove, da qualche parte al di la’ del libro, al di la’ dell’autore, al di la’ delle convenzioni della scrittura. Dal non detto, da quello che il mondo non ha ancora detto di se’ e non ha ancora le parole per dire».

 

Italo Calvino